Archive for luglio, 2012

Il mio viaggio in Belgio

Ciao amici, per qualche giorno saremo un po’ più lontani.
non parteciperò alle nostre avventure estive  perchè andrò a trovare  i miei parenti in Belgio per un paio di settimane…

spero che vi divertiate e spero al mio ritorno di avere un sacco di cose da raccontarvi.
Se riesco , ogni tanto vi aggiorno e vi racconto qui sul blog , quel che  vedo e quel che  mi succede.
Voi raccontatemi quello che fate, ok?

Ciao a tutti

illa 

Pallatennis bimbisvegli

Qui potete scrivere come è stato giocare ad il nuovo gioco Bimbisvegli PALLATENNIS e se non avete ancora provato l’esperienza giocataci perchè è un bellissimo sport!!!!!!!!!!!!!!!!!

Pallatennis è un insieme di

&

 

 

INSIEME FANNO PALLATENNIS!!!!!!!!!!!!!


QUA POTETE ORGANIZZARE ANCHE MOLTI TORNEI DA FARE DA QUALCHE PARTE!!!!!!!!!!

CAPTAIN AMERICA

sosta estiva al Parco Lungoborbore

Ieri uscendo dalla piscina  abbiamo pensato di andare a consumare il pranzo al sacco in uno dei parchi cittadini.
Avevamo due opzioni. parco Biberach oppure il nuovo parco Lungoborbore.
Vista la vicinanza abbiamo deciso per il parco lungoborbore.

Ma quando ci siamo arrivati : che schifo!!!!
Spazzatura, incuria, neanche un cestino per la carta straccia, erbe alte ovunque , (l’anno scorso al posto di queste erbacce c’èra una vegetazione selvatica molto interessante, che dava rifugio e riparo ad uccelli e insetti.
Poi arrivarono le ruspe a spianare tutto , adesso al posto di tife , cannucce, pioppi, salici e giunco, ci sono gaggie, rovi,  parassiti e … tanta tanta spazzatura.

 

 

di Gabriele Bonello.

Come ricorderete, lo scorso anno, una delle questioni su cui si concentrò l’attenzione in città fu il degrado del parco lungo Borbore. Anche l’attuale Sindaco Fabrizio Brignolo dedicò attenzione al degrado venendo lui stesso ad incontrare i cittadini della zona. Dopo varie iniziative, denunce  e sollecitazioni dei cittadini, delle associazioni e dei comitati, circa un anno fa la precedente amministrazione si mosse per migliorare la situazione del Parco Lungo Borbore …

Concretamente vi sono stati due piccoli miglioramenti, lo sfalcio/trinciatura e l’installazione di impianti gioco per bambini. Anche se forse sarebbe stato più logico creare prima il parco per poi installare in un secondo momento al suo interno le giostrine, che allo stato attuale sono impraticabili perché circondate da erbacce alte un metro e mezzo.

Inoltre il Parco venne inserito all’interno di nuovi progetti di miglioramento.

Oggi, anche se crediamo non si debba imputare totalmente alla nuova amministrazione, il parco si trova di nuovo in un forte stato di degrado e incuria.

Speriamo si tratti di una situazione temporanea e che al più presto si dia seguito ad una realizzazione concreta del progetto, possibilmente partecipato dai cittadini e dal comitato spontaneo Parco del Borbore.

Ricordiamo che su tale progetto esiste già una progettazione partecipata da parte della scuola Rio Crosio, fatta con il Consiglio Comunale dei ragazzi.

Come cittadini “sentinelle dell’ambiente” e prossimi al Parco, crediamo di svolgere il nostro ruolo puntualizzando e stimolando l’intervento del Comune.

Speriamo che proprio come promesso in campagna elettorale, i progetti urbanistici e di verde pubblico siano costruiti attraverso la reale partecipazione dei cittadini e dei loro quartieri.

Si coglie l’occasione per ricordare, a chi non lo sapesse, dell’esistenza di una pagina facebook creata proprio un anno fa dal nome “Progetto Parco del Borbore” nella quale è possibile consultare tutta la documentazione, le testimonianze attive dei cittadini con tanto di foto, e tanti spunti interessanti.

Sperando di aver fatto cosa gradita con questa segnalazione, si porgono cordiali saluti.

http://www.altritasti.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1444&Itemid=45

Tournée a Venezia e a Thiene

La rappresentazione dell’Antigone  in Veneto è stata qualcosa di memorabile!!!

A Thiene  la scenografia è stata davvero magnifica, sembrava di stare in un quadro del Caravaggio e i ragazzi non hanno solo recitato bene, sono stati bene e si sono calati nei loro personaggi.

Antigone  è ritornata a insegnarci a saper scegliere.

La chicca, il divertissement … la prova generale  è stata a Venezia  sullo scalone  d’ingresso del teatro la Fenice…

passavamo di lì e ci siam fermati, guardate  e  detti… perché no?

Dài?

e così senza  costume interpretando alla “corsara” con i “bimbisvegli” della ex 5 C della scuola primaria rio Crosio di Asti, ci siamo cimentati nell’Antigone  in versione teatro di strada.

Così i passanti, gli avventori i turisti e gli spettatori e dame in ghingheri e “tacco12” per la Carmen in programa per la sera alla Fenice,  passavano, facevano lo slalom tra i corpi di Eteocle e Polinice, fratelli morti scioccamente per delirio di potere, incrociavano lo sguardo penetrante e determinato di Antigone , incapace di obbedire a una legge inumana, ingiusta e delirante.

“io non so odiare , posso soltanto amare”

“io non amo a parole, io agisco”

“Polinice  è mio fratello, e lo seppellisco anche se la legge lo proibisce.”

“Non c’è vita senza libertà”

 

Il seme della ragazzina che disobbedì alla legge e rese il mondo più bello e più giusto  adesso sta insinuando le sue radici anche tra le pietre del selciato di Venezia e nel cortile del Castello di Thiene.