Archive for aprile, 2015

Anche a scuola , sorridi sogna, aiuta chi puoi

Qualche giorno fa, complice il calendario (era il 1 aprile) insieme ai bambini di 3C abbiamo parlato delle cose che a ciascuno piacerebbe sentirsi dire, abbiamo ho preparato dei cartelli con su scritto, a caratteri cubitali:

SOGNA
SORRIDI
SALUTIAMOCI
LASCIA PULITO
SII GENTILE
AIUTA CHI PUOI
10830674_10206170278000727_6139188620380709759_oCi siamo sguinzagliati nei corridoi e dopo un quarto d’ora  tutta la scuola sembrava essere più sorridente: uno dei nostri bambini della Terza C ha detto, tutto orgoglioso:
“Guardo il corridoio con i nostri cartelli e mi sembra che  sorridano anche loro”.
Mentre facevo un giro da solo per controllare che fossero tutti fissati bene e che non fossero stati appiccicati in posizioni inopportune, esce da una seconda elementare un bambino che si mette a fissare uno dei cartelli. Sul cartello c’è scritto SORRIDI, il bimbo fissa il cartello, io fisso il bimbo. Il bambino si gira, mi fissa, poi mi chiede: “Perchè lo avete messo?”. Io gli dico: “Perchè ci piace sorridere, e a te piace??”. Mi guarda, poi in silenzio si scioglie in un bellissimo sorriso solare riconoscente e sdentato!

11109144_929335823808006_1590666039512875588_o 11159971_10206246339982229_8852353316504121960_n

Big bang big boom

 

la meraviglia del tutto che viene dal nulla!
l’origine dell’universo raccontata ai nostri bimbisvegli della 3C
Non solo una spiegazione immaginifica , ma un tentativo per iniziare a comprendere insieme le categorie dell’eterno e dell’infinito, della vita e della sua origine, e della sua .. destinazione.
domande aperte , per un cammino da percorrere insieme

Pasqua 2015

Cari ragazzi e cari genitori,
vogliamo augurarvi , con queste righe di poter trascorrere questo periodo di vacanze pasquali , ritrovando il vero significato di Pasqua, al di là e nel rispetto di ogni convincimento religioso.

In questi giorni è la Natura stessa ad essere in Festa: spuntano promettenti gemme e germogli sui rami e sugli arbusti, i cuccioli ed i pulcini delle nidiate nate in inverno ormai si sono fatti robusti e baldanzosi escono da tane e nidi e iniziano a scoprire l’ambiente intorno a sé.
Un ambiente scaldato da un sole sempre più tiepido e brillante, che ispira sogni e pensieri vitali.

Lasciamoci contagiare dalla prorompente bellezza e dalle promesse della Natura, del Tutto che ci circonda.
Sarebbe davvero bello se per ciascuno di noi , questi giorni rappresentassero un’occasione di speranza nel futuro, concedessero qualche attimo di gioia, ci offrissero qualche istante di Pace e comprensione.
L’occasione, come sempre ci potrà giungere dall’osservazione della Natura e dalla vita insieme a coloro che ancora non hanno dimenticato troppo la propria appartenenza al regno animale e ancora han comportamenti esuberanti, irrazionali, spontanei, armoniosamente selvatici. Lasciamoci quindi guidare , in questa settimana , dai ritmi dettati da loro: i bambini, proviamo a lasciarci coinvolgere dai loro giochi, affianchiamoli nelle loro osservazioni, valorizziamo le loro speranze, aiutiamoli a dare il giusto peso a dubbi e paure.

Abbiamo scelto di limitare al massimo i compiti.
La vacanza deve essere un periodo di riposo, per tutti.
I nostri pertanto saranno suggerimenti d’allenamento ai bambini: saranno loro a decidere in autonomia se e quali svolgere. I “professionisti esperti” del loro apprendimento sono loro.
A voi genitori il compito di ricordare loro di soffermarsi sui loro “punti deboli” e di provvedere a rinforzarli con qualcuno degli esercizi suggeriti, o rivedendo o rileggendo qualche pagina dei loro libri.

Per il resto, godetevi queste vacanze, condividete il più possibile tanto tempo insieme, ridete, fatevi tanti scherzetti, cucinate, apparecchiate e lavate i piatti tutti insieme.

Se potete andate a fare qualche passeggiata nei prati , nei boschi, al termine dei vostri pic-nic, lasciate qualche briciola o qualche pezzetto di cibo adatto agli animali in modo che anche loro possano “festeggiare” dopo che siete andati via.

Osservate insieme la Natura che sta risvegliandosi dopo l’inverno, commentate le vostre scoperte.
Se osserverete qualche dettaglio particolarmente interessante, provate a descriverlo, con un breve testo, uno schema , un disegno , raccogliendo qualche reperto…
Al termine delle vacanze, così, avrete un diario, una cronaca delle cose belle ed interessanti vissute ed osservate. Non è obbligatorio, non è da fare per forza ogni giorno… quando c’è qualcosa di curioso, di interessante , che merita essere raccontato, raccontatelo!

Pasqua è anche un momento in cui si da grande valore al “sentire l’altro” .
Ecco un incarico per tutti voi!
Durante questi giorni vi capiterà di andare a fare qualche spesa, entrare nei negozi con mamma e papà!
Provate ad andare a leggere le etichette dei prodotti alimentari: quanti ingredienti hanno?
Più di 5 ?
Sono ingredienti naturali o hanno nomi strani ed incomprensibili?

Provate ad andare a cercare il luogo in cui sono prodotti gli oggetti o i vestiti o i giocattoli (made in….) dopo che lo avrete fatto, con grande gentilezza , chiedete al commesso o alla commessa se conosce le condizioni di lavoro di chi li ha prodotti.
Chi stampa e realizza le nostre magliette è pagato il giusto?
I nostri giocattoli sono prodotti da persone felici?
Questo ci aiuterà a sentirci più vicini a tutte le persone del mondo, e forse anche a far sì che tutti possano essere trattati con più gentilezza!
Buone vacanze a tutti
Maestra Lina e Maestro Giampiero