Vicini … vicini

Condividi

Care bimbe e cari bimbi… svegli

in questi giorni di distanza fisica oobbligatoria, cerchiamo occasioni per sentirci ancora e sempre più classe, gruppo, comunità.

le cose belle non si devono interrompere per forza se si ha voglia ed energia per proseguire la relazione, a sentirsi!
è un po’ come esserci addomesticati

Che cosa vuol dire “addomesticare?”
“E’ una cosa da molto dimenticata. Vuol dire <creare dei legami>…”
“Creare dei legami?”
“Certo”, disse la volpe. “Tu, fino ad ora, per me, non sei che un ragazzino uguale a centomila ragazzini. E non ho bisogno di te. E neppure tu hai bisogno di me. Io non sono per te che una volpe uguale a centomila volpi. Ma se tu mi addomestichi, noi avremo bisogno l’uno dell’altro. Tu sarai per me unico al mondo, e io saro’ per te unica al mondo”.

da “Il Piccolo Principe” di A. de Saint Exupery

proviamo qui di seguito a inserire come commento , quando ne avete voglia, quando vi sentite più vicini o vorreste sentrvi più vicini a qualcuno, a scriverlo, a esprimere le vostre osservazioni, pensieri, emozioni.

14 comments

  1. CIAO A TUTTI VOLEVO SCRIVERE UNA FILASTROCCA PER VOI.
    FILASTROCCA DEL PESCE D’ APRILE,
    CHE É UN PESCIOLINO PRIMAVERILE NON STA NEL FIUME, NON STA NEL NEL MARE,NON HA NEPPURE IMPARATO A NUOTARE:MA ANCHE QUANDO NON SONO IN VENA, ME LO RITROVO ATTACATO ALLA SCHIENA!

    CIAO A PRESTO!

  2. Ciao! L’altra sera abbiamo spento tutto, siamo rimasti solo con la luce di tante candele sul tavolo della cucina e abbiamo giocato tutti insieme a UNO. Non si riusciva a capire se le carte erano verdi o blu perché la luce era strana. Però è stato molto divertente e io ho anche vinto.
    Poi abbiamo giocato con la cera sciolta… è stata una sera strana.

    1. Ciao Leti, sai perchè non riuscivate a distinguere il verde dal blu?

      Perchè il verde ed il blu sono colori abbastanza simili, vengono distinti da delle cellule che abbiamo nell’occhio che sono appunto spegializzate nel distinguere tutte le sfumature di colore : si chiamano CONI
      I coni però per funzionare hanno bisogno di molta luce.
      Quando c’è poca luce entrano in funzione i bastoncelli, sensibilissimi , riescono a vedere anche al buio , però vedono in bianco e nero.
      Ecco pechè quando c’è poca luce si fatica a distinguere i colori
      a presto

  3. Ciao maestri e compagni siamo Cristiano e Alisa : ci manca tutto .
    Aspettiamo il ritorno a scuola il prima possibile per ricominciare nostre avventure nel bosco

  4. Ciao maestri, maestre e compagni, come state? Mi mancate tanto, anche le corse per i prati, le scampagnate, le pecore al prato dei Nani. Le casette costruite in compagnia, gli intervalli trascorsi insieme, Adele e la sua yurta, le lezioni di scienze all’aperto. Mi sembra che sia passato tanto tempo dall’ultima volta che ci siamo visti!! Spero di rivedervi presto e di potervi finalmente riabbracciare, con la speranza che questo tempo finisca presto. ❤️

    1. Ciao Wendy 😉
      Proprio ieri ho sentito Adele e mi ha detto di salutarvi tutti e che quando finirà questo momento un po’ matto, organizziamo di nuovo una bella merenda tutti insieme
      A presto!

  5. Ciao! Per fortuna abbiamo un cortile grande e io ho imparato ad andare veloce in bicicletta; adesso riesco a fare anche qualche discesa e vado sullo sterrato! Stanno nascendo tanti fiori… l’anno scorso avevo portato un mazzo dei miei fiori alla maestra Maria per il suo compleanno, ma quest’anno non si può…

    1. Bravissima Letizia così presto potrai fare anche tu il “salto” come tuo fratello!!!!
      Salutami tanto gli elfi quando li vedi

    2. Wow che meraviglia avere una casetta sull’albero, appena finisce questo periodo mi inviti a vederla?
      Io quando ero piccolo non avevo la casetta sull’albero ma avevo trovato un vecchio albero di albicocche con un grande ramo orizzontale e ci stavo ore a sognare
      A presto

  6. Ciao amici mi mancate tutti. Mi manca il bosco e le passeggiate. In questi giorni ho piantato una mora e con mia mamma e mio papà ho costruito una capanna di legno sull’ albero. Ci vediamo presto. Pietro ciao Giampi

  7. Alessio cosa ti manca?” Il bosco”
    Uscivate dal boschi come folletti da un libro di favole, con le facce felici il capo agghindato dall’edera , i nostri piccoli poeti
    era dolcissimo sentire le le risate festose che precedevano il vostro arrivo,
    Tutto tornerà presto come prima ,nostri piccoli folletti perché il bosco è vostro e voi siete del bosco

    1. Evviva Alessio, i folletti e le fate già ci aspettano!

      LORO IN QUESTI GIORNI NON SONO CHIUSI IN CASA PERCHÈ , VIVENDO SEMPRE NELL’EQUILIBRIO CON LA NATURA NON SI PRENDONO LE MALATTIE (AL MASSIMO QUALCHE INCANTESIMO DI QUALCHE MAGO DISPETTOSO) .
      MI HANNO DETTO CHE IN QUESTI GIORNI CONTANO I PETALI DI TUTTI I FIORI CHE SBOCCIANO E ANCHE TUTTI GLI UCCELLINI CHE VEDONO.

      TU LO FAI MAI?

      Un abbraccione

  8. Ciao bimbisvegli,
    In questi giorni mi mancate tutti tantissimo…
    Non vedo l’ora di tornare a correre nei boschi e a scuola per imparare tante cose con tutti voi…
    Mi mancate, ma andrà tutto bene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.